DIRETTA: presa una caserma alle porte di Tripoli

21 Ago

Location of Benghazi within Libya.

Image via Wikipedia

16:56 Presa una caserma alle porte di Tripoli 40 – I ribelli del Cnt avanzano conquistando una caserma ai margini della capitale libica

16:49 Ct della nazionale libica verso le dimissioni 39 – Marco Paqueta sta pensando di lasciare l’incarico di ct della Libia. E’ lo stesso 53enne tecnico brasiliano, attraverso Twitter, ad ammettere che la situazione nel Paese rende ormai impossibile il suo lavoro. “E’ sempre più difficile dare continuità a quello che sto facendo con la nazionale libica – scrive – Penso che la prossima settimana arriveremo alla fine”. Paqueta aveva firmato nel giugno 2010 un contratto quadriennale ma dal marzo scorso, da quando sono scoppiati gli scontri a Tripoli, è tornato in Brasile, incontrando i suoi giocatori in Tunisia per il doppio impegno internazionale con le Isole Comore.

16:45 La Russa: “Jalloud potrebbe parlare a breve” 38 – “Parlare dipende lui, non escludo che ciò possa avvenire a breve”. E’ quanto ha detto il ministro della Difesa, Ignazio La Russa, confermando a Skytg24 quanto già detto sulla presenza in Italia di Abdessalem Jalloud, ex numero due del regime libico che ha lasciato il suo paese venerdì. “La riservatezza è d’obbligo sulla questione, non è di mia competenza parlarne”, ha però aggiunto La Russa.

16:28 Cnt: “Il riconoscimento di Tunisi significa che Gheddafi è davvero finito” 37 – Il Consiglio Nazionale Transitorio di Bengasi ha accolto con soddisfazione l’annuncio del pieno riconoscimento da parte del governo tunisino, osservando come esso costituisca un ulteriore segnale del fatto che per Gheddafi la fine è sempre più vicina. “Diamo il benvenuto a qualunque riconoscimento, da qualunque Paese provenga e a prescindere dal momento in cui avviene”, ha commentato Fathi Baja, uno dei membri del governo-ombra istituito dai ribelli libici per amministrare le aree liberate. In realtà, ha puntualizzato Baja, “implicitamente” la Tunisia aveva già riconosciuto il Cnt come unico rappresentante legittimo del popolo libico: “Lo aveva fatto ricevendo 150.000 rifugiati, aprendo le porte alle organizzazioni non governative affinchè potessero entrare in Libia dal suo territorio. Lo aveva fato accogliendo molti disertori, e permettendo loro di riunirsi e di dibattere. Il messaggio adesso”, ha concluso, “è che per Gheddafi è proprio finita”.

(SEGUI LA DIRETTA)

Tripoli, cade Gheddafi. I ribelli: “Stavolta il raìs non ha scampo”

 LA DIRETTA


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: