Quando Berlusconi fa il cabarettista (videobarzelletta)

2 Apr

Vodpod videos no longer available.

Barzelletta hard e parolacce
show del premier con i sindaci Pdl


Barzelletta hard e parolacce  show del premier con i sindaci Pdl

Berlusconi senza freni a Palazzo Grazioli in un incontro con un gruppo di amministratori campani. Tra gli ospiti una donna. Il premier le chiede scusa con una carezza sulla guancia di GOFFREDO
DE MARCHIS e FRANCESCO COCCO

IL BLOB Quando il Cavaliere fa cabaret

CarteVerbali10 bugie/English Speciale Rep Tv

Barzelletta hard e parolacce
show del premier con i sindaci Pdl

Berlusconi senza freni a Palazzo Grazioli in un incontro con un gruppo di amministratori campani. Tra gli ospiti una donna. Il premier le chiede scusa con una carezza sulla guancia

di GOFFREDO DE MARCHIS
video a cura di FRANCESCO COCCO

Barzelletta hard e parolacce  show del premier con i sindaci Pdl

ROMA – Impermeabile al nervosismo del Quirinale, al caos del Parlamento, al logorìo della maggioranza, alla guerra in Libia, ai processi milanesi, l’istrione colpisce ancora. Il presidente del Consiglio riceve in veste ufficiale i sindaci delle province di Napoli, Salerno e Caserta che chiedono lo stop agli abbattimenti delle case abusive. E agli amministratori con la fascia tricolore si rivolge parlando come i protagonisti di “Porci con le ali”. Racconta una nuova barzelletta. Sporca naturalmente.

Interno giorno, ieri. Siamo nella sala di Palazzo Grazioli dedicata alle riunioni del “parlamentino” Pdl. Un emiciclo in miniatura che evoca la sostituzione delle vere aule parlamentari. Berlusconi incontra una delegazione di sindaci campani. Promette un decreto per fermare le ruspe, riporta l’agenzia di stampa. Nel comunicato però manca la parte migliore. Alla fine della riunione il Cavaliere non resiste alla tentazione, vuole chiudere in bellezza. È uno show di quasi quattro minuti. Seduto alla scrivania, piazzata quasi al centro della stanza, da mega capo di fantozziana memoria, circondato da colonne marmoree, la prende veramente alla lontana ma non si risparmia nulla. Il dialetto napoletano, omaggio ai natali degli ospiti, la voce in falsetto per distinguere i personaggi, il coup de theatre quando si

alza in piedi e piazza la battuta finale. Alle spalle ha la copia dell’Allegoria del buon governo di Ambrogio Lorenzetti, di fronte i sindaci schierati e composti.

La trama: un signore si reca all’ufficio brevetti. Qui Berlusconi imita un gruppo di sfaccendati uscieri napoletani che indicano all’inventore “‘o cesso”. Ma il protagonista ha davvero un prodotto inimitabile. Arriva allo sportello giusto dove trova altri annoiati dipendenti. Che lo sottovalutano, lo prendono in giro, perdono un po’ di tempo. “Qual è la sua invenzione?”. “Una mela”, risponde con la vocina chioccia il Berlusconi-Archimede, suscitando le risate dei primi cittadini. Si può brevettare una mela? Altri secondi preziosi vengono usati per raccontare le beffe degli impiegati, il loro darsi di gomito. “Ma questa è una mela speciale”, insiste il signore parlando in falsetto. Speciale perché? “Perché sa di fica”. Pausa scenica, tempi comici da autodidatta. Siamo vicini al dunque. Un uomo dell’ufficio brevetti afferra la mela e la assaggia. Berlusconi mima il morso mentre con la destra tiene un frutto immaginario. Fa l’espressione schifata, poi la faccia di chi protesta: “Ma sa di culo”.

Berlusconi cambia ruolo, torna l’inventore. Si alza finalmente in piedi perché narrare una barzelletta seduti è veramente strambo. Allunga il braccio, ruota la mano che impugna la mela, arriva al finale usando il voi come si fa a Napoli: “E giratela”. I sindaci ridono, Berlusconi in piedi allaccia la giacca, vede che tra tanti maschi c’è anche una prima cittadina e l’avvicina. Si capisce che si scusa per la virata maschilista, s’intuisce che ottiene il perdono e le dà un carezza sulla guancia. Fuori luogo per quattro minuti, galante per un secondo.

 

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: