‘Falla stare zitta quell’handicappata del cazzo!’

1 Apr

Performance del “Dream Team”

Osvaldo Napoli e Massimo Polledri

Il deputato Pdl Osvaldo Napoli, ammonisce con l'indice alzato

L’intervento in Aula del finiano Italo Bocchino su quanto sta accadendo in queste ore alla Camera viene applaudito da tutti i deputati delle opposizioni. Anche dall’assistente della parlamentare Ileana Argentin visto che l’esponente Democratica non puo’ usare le sue mani perche’ disabile. Cosi’ il deputato del Pdl Osvaldo Napoli si alza dal suo banco e corre verso la parte sinistra dell’emiciclo, dove siede abitualmente l’Argentin, per ammonire con tanto di indice alzato il suo assistente. ‘Tu – avrebbe detto il berlusconiano rivolgendosi al giovane Francesco – non ti devi permettere di battere le mani hai capito?’. Dal Pd si alza un coro di proteste contro Napoli che intanto torna

Massimo Polledri, deputato Lega Nord smentisce la frase offensiva

al suo posto. Ma durante la bagarre, dai banchi della Lega, racconta la diretta interessata, proprio quando lei sta per prendere la parola e spiegare al presidente della Camera l’accaduto, parte il grido ‘Falla stare zitta quell’handicappata del cazzo!’.

A chi le stava accanto e’ sembrato che l’insulto fosse arrivato da Massimo Polledri, tanto che Fini invita il parlamentare del Carroccio a scusarsi con la collega del Pd. Lui smentisce e dice di aver detto solo ‘Ha ragione!’ riferendosi a Osvaldo Napoli.

Beata ignoranza

Oltre a svelare plasticamente un altro tassello del quadro di degrado che attraversa il Parlamento italiano, l’episodio del deputato pdl Osvaldo Napoli che è andato a redarguire l’accompagnatore della deputata pd Ileana Argentin, disabile, mette in luce anche l’ignoranza sui temi della disabilità che accompagna persino quella che dovrebbe essere l’élite scelta del Paese.

Quel parlamentare semplicemente non sapeva che i disabili come la Argentin non sono in grado di muovere le mani e che quindi, se vogliono esprimere il loro assenso, devono necessariamente fare battere le mani a un’altra persona, nella fattispecie l’accompagnatore.

E’  questo non sapere che indigna. E spiega più di tanti discorsi la disattenzione – bipartisan – nei confronti della disabilità, che a seconda dei giorni diventa persecuzione a colpi di visite o di provvidenze negate, stigma nei confronti del diverso, disattenzione verso la sofferenza, fastidio e generalizzazione in nome di molta gente che sulla disabilità ci marcia.

L’episodio ha mostrato poi dal palcoscenico della Camera una realtà che molti di noi ignorano: il ruolo e l’importanza dell’aiuto indispensabile di cui i disabili hanno bisogno. Tutti sappiano che lo Stato mette a disposizione per quell’aiuto una cifra inferiore ai 500 euro mensili.


Una Risposta to “‘Falla stare zitta quell’handicappata del cazzo!’”

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: