Diario da Tripoli, Gheddafi in ritirata: “Cessate il fuoco”

27 Mar

LA DIRETTA, clicca qui

Libia, Gheddafi chiede il cessate il fuoco
Frattini: “Pronto piano italo tedesco”

Questa mattina il regime del colonnello ha chiesto la fine degli attacchi aerei e ha lanciato un nuovo appello per una riunione urgente del Consiglio di sicurezza dell’Onu. La richiesta è arrivata dopo gli intensi bombardamenti degli alleati lungo la strada che collega Ajbadiya, la strategica città orientale riconquistata ieri dagli insorti, e Sirte, la città natale del Rais. Un portavoce del regime, Ibrahim, ha definito l’offensiva “sanguinaria, immorale e illegale” e ha nuovamente parlato di “numerose vittime tra i militari ma anche tra i civili”. Ma il segretario alla difesa americano, Robert Gates, in un’intervista all’emittente Cbs, ha dichiarato che in realtà quei cadaveri che il regime mostra come vittime dei raid della coalizione sono invece quelli delle persone uccise dalle stesse forze fedeli a Gheddafi. “Abbiamo numerosi rapporti di intelligence – ha detto il capo del Pentagono – che ci dicono che Gheddafi sposta i cadaveri di quelli che ha ucciso mettendoli sui siti che noi abbiamo attaccato”. 

Intanto questa mattina  il ministro degli Esteri, Franco Frattini in un’intervista a La Repubblica ha annunciato l’esistenza di “un piano italo-tedesco magari da elaborare in un documento congiunto da presentare martedì”, al vertice della coalizione che si terrà a Londra. “In questi giorni difficili – ha affermato il capo della diplomazia italiana – forse l’Europa ha perso dei pezzi, noi non vogliamo perdere la Germania e un’evoluzione verso il cessate il fuoco ne renderà più facile il rientro”. Il ministro ricorda che “fino ad oggi sono esistiti tre comandi distinti delle operazioni: quello italiano e americano a Napoli, un secondo britannico e un terzo francese” ma da lunedì il comando passa alla Nato. Quanto alla sorte del Rais, Frattini ha escluso la sua permanenza al potere e ha dichiarato: “Altra cosa è pensare a un esilio, l’Unione africana si è già fatta carico di trovare una soluzione” e anche nel regime libico c’è chi “sta lavorando per favorire dall’interno questa via d’uscita”.

I ribelli puntano su Ras Lanuf
Il Papa: «Fermare le armi»

Tripoli si rivolge all’Onu:
tregua, stop alle bombe

La proposta italiana: “Trattare con tutte le tribù”
Vota Diretta tv

13:14   CRONACHE Nato verso il comando delle operazioni.
Dopo i raid gli insorti combattono per Brega e Misurata (video).
Le forze di Gheddafi in ritirata

Diario da Tripoli

(la Repubblica Tv)

Donna crea scompiglio tra le forze del raìs

Vodpod videos no longer available.

di VINCENZO NIGRO

 

 


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: