Spilimbergo: Fabrizio De Andrè, domenica l’omaggio al Miotto

26 Mar

 

FOLKEST DI PRIMAVERA

RENDE OMAGGIO A FABRIZIO DE ANDRE’

Giulio D’Agnello, Meme Lucarelli, Dario Marusic e Andrea Del Favero presentano il progetto Sirventes

 

 

Dopo l’emozionante selezione del concorso Suonare a Folkest tenutasi ieri sera, Folkest di primavera continua  domenica 27 marzo alle ore 21, quando sul palco del Teatro Miotto sarà protagonista la grande canzone d’autore italiana di Sirventes. Il progetto prende le mosse nell’ormai lontano 1995, quando la Ricordi-Bmg pubblicò Canti Randagi, un tributo a Fabrizio De Andrè, realizzato ad opera delle principali realtà operanti nel campo della musica etnica e della world music a livello nazionale.

Sirventes è un ensemble di cui fanno parte quattro musicisti ed interpreti di quella fortunata esperienza di quindici anni fa. A capo di questa spedizione c’è Giulio D’Agnello, il cui nome è saldamente legato a quello dei Mediterraneo, storica band toscana impegnata da quasi venticinque anni nell’ambito della musica popolare, della canzone d’autore, delle musiche di scena e colonne sonore. È proprio grazie all’esperienza come interprete vocale in Canti Randagi (sua la voce in S’i fosse foco) che Giulio decide di passare dal ruolo di polistrumentista a quello più rischioso di cantante. Gli va bene. A tal punto che circa dieci anni dopo Canti Randagi incontra il grande paroliere Sandro Luporini, padre – insieme a Gaber – del TeatroCanzone, che gli scrive un intero disco, dal titolo Forse un Uomo, coinvolgendolo come interprete ed autore delle musiche. Mentre con Mediterraneo registra le canzoni di questo disco a Genova, concretizza tra Toscana, Friuli e Istria il progetto Sirventes, recuperando metodo, espressione e stile di Canti Randagi per allestire un tributo a Fabrizio De André, insieme ad altri storici esponenti di quel gruppo di lavoro. Sono con lui Meme Lucarelli, storica chitarra degli stessi Mediterraneo con Dario Marusic e Andrea del Favero de La Sedon Salvadie, che in quel progetto propose uno dei brani che più piacquero al grande Faber. Il risultato anche in questo caso sarà un disco, prossimo alla pubblicazione per l’etichetta Folkest Dischi.

Lo spettacolo avrà inizio alle ore 21.00, l’ingresso è gratuito.

Info www.folkest.com.

 


Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: