Udine, maggioranza spaccata in Regione: la Lega accusa il Pdl e vota con il Pd

2 Mar

Il centro-destra “cade” sulla proposta di legge per le attività estrattive che viene stravolta in Aula e poi ritirata. Esulta il centro-sinistra

di Beniamino Pagliaro

UDINE. L’asse inedito Lega-Pd mette a rischio la tenuta del centro-destra in Consiglio regionale. La maggioranza non cade solo per una questione di tempo: prima del voto decisivo il Pdl riesce a ottenere una sospensione. Al centro dello scontro, ieri in Aula, sia le rivendicazioni su nomine e scelte politiche della Lega, che accusa il Pdl di «non rispettare i patti» ottenendo in replica bordate, sia questioni di merito contenute nel provvedimento sulle attività estrattive. La temperatura sull’asse Pdl-Lega è altissima e c’è perfino chi ipotizza, nelle segrete stanze, una crisi politica. E oggi il progetto di legge verrà probabilmente ritirato per non rischiare altre figuracce.

È un altro asse quello su cui si consuma l’amaro martedì della maggioranza di centro-destra. Ma forse è meglio parlare di solo Pdl, perché la Lega gioca una partita diversa, l’Udc e il Misto stanno un po’ a guardare. L’asse inedito è quello tra il Carroccio e il Pd: evocato a livello nazionale dalle interviste del segretario Pier Luigi Bersani sulla Padania, diventato concreto, almeno per un attimo in Friuli Venezia Giulia, sul progetto di legge in materia di attività estrattive. E così il Pdl si ritrova a dover scavare abbastanza per superare la botta.

Si capisce già di mattina che la seduta del Consiglio sarà tesa. Il capogruppo del Pd Gianfranco Moretton tenta la carta del rinvio dell’intero provvedimento in commissione e per un soffio la mozione non passa: la Lega, a sorpresa, vota compatta con le opposizioni. Finisce pari, 26 a 26, e così la “maggioranza” tiene, ma subito i lavori vengono sospesi. La pietra dello scandalo, dicono le prime voci nei “passi perduti”, sarebbe la mancata nomina di un leghista alla presidenza di una controllata di Friulia, la Sgr – Società gestione risparmio – che gestisce tra l’altro il fondo di venture capital Aladdin.

La voce del Carroccio, invece, parla di dissenso nei confronti della «riduzione dell’autonomia dei Comuni» contenuta nel progetto di legge. La verità, per una volta, non sta in mezzo: ma da entrambe le parti e non ci vuole un genio per scoprirlo. Basta aspettare il primo pomeriggio quando il capogruppo leghista Danilo Narduzzi spiega la sua verità. «Il Pdl non mantiene i patti, a tutti i livelli», attacca. «C’è un’arrabbiatura generale – insiste il leghista – dagli assessorati locali alle nomine, il Pdl non mantiene i patti. Non è colpa del governatore Renzo Tondo, ma è un problema diffuso, che andrà risolto a livello politico». Ma la Lega non condivide il percorso tracciato dagli alleati anche sulle cave: «Ci vuole rispetto del territorio», ammonisce Narduzzi.

Passano pochi minuti e il “rispetto” si traduce in uno schiaffo: il Pd presenta un emendamento che garantisce la potestà dei sindaci. Gli alleati dell’opposizione lo condividono e arriva pure l’ok della Lega. A quel punto è il Pdl a chiedere, e ottenere, la sospensione dei lavori. Il capogruppo Daniele Galasso sintetizza: «L’emendamento stravolge il provvedimento. Quello della Lega è un agguato, visto che fino al giorno prima erano d’accordo su tutto».

Aggiunge l’assessore Luca Ciriani: «È grave che la Lega si scopra contro la legge unicamente per farne l’ennesima battaglia di una guerra di poltrone sotterranea, ma ancor più grave è mistificare la realtà». E punzecchia Luigi Cacitti (Pdl): «Useremo in futuro il metodo delle scelte ai Comuni per due temi: aperture domenicali e gestione delle acque». Esulta invece l’opposizione: Moretton parla di «vittoria contro l’insana idea del Pdl di spodestare le autonomie locali», mentre Piero Colussi (Cittadini), denuncia una maggioranza «in stato di confusione».


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: