Spilimbergo: muore per un’operazione al ginocchio

10 Ott

Vista dell'Ospeda di Spilimbergo, con il Pronto Soccorso in primo piano

Francesco Mustun 30enne, caporalmaggiore dell’esercito è morto ieri all’ospedale di Spilimbergo in seguito alle complicazioni relative ad una operazione al ginocchio. Il Militare, residente a Sacile, era ricoverato all’ospedale di Spilimbergo per un’intervento al legamento crociato al ginocchio, eseguito venerdì al reparto ortopedia. Tutto pare si fosse svolto regolarmente ed il decorso pareva normale. Il Mustun era accudito dalla moglie quando, verso le 7 di sabato mattina il giovane, originario di Palermo, di stanza alla Caserma Slataper di Sacile, si è improvvisamente sentito male ed in pochi monuti è avvenuto il decesso, anche se il personale sanitario era intervenuto immediatamente. La morte è stata causata, secondo i medici, un’embolia polmonare.

I Carabinieri di Spilimbergo hanno già acquisito le cartelle cliniche e Federico Facchin, sostituto procuratore della Repubblica di Pordenone, attenderà l’esito dell’autopsia, già disposta, per rilasciare il nulla osta alla sepoltura.


5 Risposte to “Spilimbergo: muore per un’operazione al ginocchio”

  1. maria 12 ottobre 2010 a 18:24 #

    francesco mustun era il marito di mia cugina si sono sposati il 31 luglio 2009.volevano tanto avere dei bambini, e per un intervento di routine questo sogno non si realizzerà mai più.
    deve pagare il colpevole.perchè non è stata una morte naturale…Dio è presente e mettimo il colpevole nelle sue mani!!!!

  2. ANNA 18 ottobre 2010 a 12:44 #

    …Francesco sei stato un grande amico e per un periodo,anche se breve, un buon compagno…mi mancherai…mi mancherà il tuo sorriso e la tua faccia da furbetto!!nn è giusto ke una persona così giovane muoia per un intervento di routine…ti voglio un mondo di bene (come dicevi tu!!!)…

  3. domenica 25 febbraio 2011 a 23:44 #

    per anna non so chi cavolo tu sia un amico posso capire ma un compagno ti sbagli mio marito non aveva altro

    • Stefano 8 luglio 2011 a 15:19 #

      Conosco Francesco da quando aveva 8 anni, siamo cresciuti insieme vivendo fianco a fianco ogni istante delle nostre vite. Provo un senso di colpa immenso nel sapere che io sono ancora qua mentre lui è volato in cielo! L’unica cosa che mi rende felice è sapere che il giorno in cui toccherà a me lo ritroverò e con la sua solita aria da vero “masculo” mi dirà: ti aspettavo fratello, qui ormai ho fatto amicizia con tutti, mi rispettano…e poi guarda: ho fottuto a San Pietro le chiavi del paradiso!!!
      E’ sempre stato un grande, l’unica persona al mondo di cui mi fidavo veramente…un vero amico! E sinceramente non mi piace leggere degli interventi come quelli di Anna, perchè credo sia giusto e doveroso ricordare che Ciccio ha amato tanto Mimma, più di ogni altra cosa o persona al mondo e posso garantire personalmente che quello con lei è stato il periodo più bello della sua vita, sempre allegro e soddisfatto di avere trovato una donna come lui ha sempre sognato! e te lo dico anche da testimone di nozze e da amico che ha sempre raccolto le confessioni anche più segrete di Ciccio. Se mai un giorno avrò la fortuna di avere un figlio, questi di certo porterà il suo nome e sarà un pò anche figlio suo e di Mimma. Ciao fratello mio!!! Stefano

  4. Stefano 20 luglio 2011 a 21:06 #

    Francesco era un grande uomo che ha amato solo Domenica…ed io posso dirlo!
    Smettetela e portategli rispetto!!!!
    Stefano Giannilivigni

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: